Alcuni eventi di oggi
No events found.

Dal Web

Parco dell'Energia Rinnovabile

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Abbiamo scoperto recentemente un interessante parco, si tratta del Parco dell'Energia Rinnovabile, chiamato anche PeR, che e` stato inaugurato ufficialmente nel 2009; si trova tra Todi e Amelia nel Comune di Guardea in provincia di Terni ad un'altitudine di 575 metri, in un'area rurale integra, lontano da industrie, territori ad agricoltura industriale ed altri insediamenti produttivi poco ecologici.

Il PeR si pone come uno dei principali Centri di ricerca e sperimentazione sulle energie rinnovabili in Italia. Ma e` anche un esempio di struttura autosufficiente, a impatto positivo, che ospita un agriturismo ecosostenibile immerso nei boschi delle colline umbre, ai piedi dei Monti Amerini.

sito del Parco-Energia-Rinnovabile

Soprattutto e` una "comunita` del cambiamento", che accoglie visitatori, condivide contenuti, idee, avanguardie, soluzioni concrete per fare in modo che una Fair Tech Revolution sia possibile, cioe` che l'individuazione e l'applicazione di una tecnologia giusta per noi e per il Pianeta possa salvare la sinergia vitale tra l'uomo e la natura, quell'equilibrio che ci ha permesso sinora di esistere e che dobbiamo preservare e ripristinare.

Cinema2day

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A partire da Mercoledi` 14 settembre, in tutti i cinema d'Italia aderenti all'iniziativa Cinema2Day, il costo del biglietto offerto al pubblico sara` pari a 2 euro. L'iniziativa, promossa dal Mibact - Ministero dei beni e delle attivita` culturali e del turismo, in collaborazione con ANEM - Associazione Nazionale Esercenti Multiplex, ANICA - Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali e ANEC - Associazione Nazionale Esercenti Cinema, sara` valida ogni secondo mercoledi` del mese.

cinema a 2euro

Grazie alla promozione, in vigore nelle giornate del 14 settembre, 12 ottobre, 9 novembre, 14 dicembre 2016, 11 gennaio e 8 febbraio 2017, si potra` acquistare al costo unitario di due euro il biglietto per tutti i film in programmazione, in ognuno degli orari previsti, con l'esclusione delle Iniziative Speciali e delle visioni in 3D, che godranno comunque di una tariffa agevolata, comunicata direttamente alla cassa.

La promozione grazie all'enorme successo di pubblico e` stata prolungata alle giornate dell'8 marzo, 12 aprile e 10 maggio. In queste date si potra` ancora acquistare il biglietto per tutti i film in programmazione, in ognuno degli orari previsti, al costo unitario di due euro.

Trova la sala

"Cinema2day e` un'iniziativa per riavvicinare le persone alla magia della sala",  Dario Franceschini, ministro dei beni e delle attivita` culturali e del turismo.

Treno Verde 2016

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Treno Verde 2016, la campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane, arriva dritto al cuore di una grande sfida: la trasformazione delle citta`, a partire da piccole e grandi esperienze di rigenerazione urbana.
Il Treno riparte dai quartieri e dalle realta` dove il cambiamento e` gia` in atto, dove la riduzione dell'impatto ambientale e la valorizzazione del territorio coincide con il benessere, la fiducia e la partecipazione.

2016-treno-verde

Il viaggio verso un mondo piu` pulito e piu` giusto e` gia` iniziato!

11 tappe, da nord a sud, per raccontare l'Italia che ci piace e quella da rigenerare insieme! Scopri le tappe e vieni a visitare la mostra a bordo!

Treno Verde 2017, ogni fine è un nuovo inizio

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L'economia circolare al centro dell'edizione 2017 del Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane. Monitoraggio ambientale: inquinamento indoor sotto osservazione
Prosegue il viaggio del Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane: il convoglio ambientalista ogni anno fa tappa nelle maggiori stazioni del paese per promuovere la sostenibilita` che parte dal basso, dalle persone, dalla condivisione. Da cio` che tutti possiamo fare per costruire insieme territori piu` sani e vivibili.

Proprio per approfondire il tema sugli stili di vita sostenibili, l'edizione 2017 del Treno Verde mette al centro delle sue attivita` l'economia circolare. Un tema di grande attualita`, una rivoluzione rispetto all'attuale sistema economico che puo` interessare molti aspetti della nostra vita quotidiana. L'economia circolare non prevede sprechi, promuove la condivisione dei beni, fonda i suoi principi sulla consapevolezza che le risorse del Pianeta non sono inesauribili. Una grande rivoluzione culturale, oltre che economica, che Legambiente racconta con semplicita` a grandi e piccini nella mostra interattiva allestita a bordo del Treno.

2017-treno-verde

Campagna storica di monitoraggio dell'inquinamento acustico ed atmosferico nelle citta`, il Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello stato dal 1988, ogni inverno, fa tappa nelle maggiori stazioni italiane per informare i cittadini sullo Stato di salute dei nostri centri urbani.

Treno Verde 2014

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 Smart city, mobilita`, stili di vita, insieme possiamo ripensare le citta`. Dal 13 febbraio al 27 marzo sali a bordo del Treno Verde

 Volantino 2014-treno-verde-legambiente

Il Treno Verde, la storica campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, viaggera` attraverso l'Italia dal 13 febbraio al 27 marzo, da Palermo a Torino, per informare sullo stato di salute dei nostri centri urbani, promuovere la mobilita` sostenibile, suggerire idee e nuovi stili di vita per costruire insieme un futuro migliore.

ll Treno viaggia con un carico speciale: le carrozze sono allestite con una mostra interattiva per grandi e piccoli visitatori, un percorso verso citta` piu` smart, sostenibili, a misura di cittadino e soprattutto libere dallo smog. Ogni citta` tappa del convoglio ambientalista sara` oggetto di un rilevamento scientifico dell'inquinamento atmosferico e acustico.

M'illumino di Meno 2021

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Lo Staff di QuanteNeSai.it aderisce alla nuova edizione di M'illumino di meno che torna venerdi` 26 marzo 2021 ed e` dedicata al "Salto di Specie", l'evoluzione ecologica nel nostro modo di vivere che dobbiamo assolutamente fare per uscire migliori dalla pandemia.

L'invito di M'illumino di Meno 2021 e` raccontare i piccoli e grandi Salti di Specie nelle nostre vite. Quelli gia` fatti e quelli in programma: dalla mobilita` all'abitare, dall'alimentazione all'economia circolare.

Locandina 2021-03-26-Millumino-di-meno

Riportiamo quanto scritto nella pagina dedicata a M'illumino di meno:

"Il 2021 sara` l'anno del cambiamento per il nostro pianeta", Ursula Von der Leyen, Presidente della Commissione Europea

Con un salto di specie, da un pipistrello a un pangolino, dal pangolino all'uomo, un virus ha messo in ginocchio la specie umana.
Abbiamo capito quanto siamo fragili, drammaticamente interconnessi, quanto abbiamo logorato il mondo in cui viviamo mettendolo in pericolo. Abbiamo fatto noi, la specie umana, da trampolino per questo salto di specie: pipistrello e pangolino stavano da millenni in equilibrio in una foresta tropicale.
Adesso tocca alla specie umana fare un salto di specie, un'evoluzione nel nostro modo di abitare il pianeta. Ognuno di noi e` chiamato a diventare piu` green, piu` responsabile, piu` sostenibile, piu` efficiente, piu` intelligente, piu` in armonia con il pianeta. Bisogna fare un salto in avanti: in tanti modi, in tanti ambiti.

M'illumino di Meno 2021 raccoglie e racconta i salti di specie singoli e collettivi verso la transizione ecologica. Quelli gia` fatti, quelli in atto, quelli in programma. Grandi e piccoli balzi in avanti: salti di specie.

E' salto di specie passare dalle energie fossili alle rinnovabili. E' salto di specie la mobilita` sostenibile. E' salto di specie il risparmio energetico, e` salto di specie il cappotto termico che riduce i consumi di casa, e` salto di specie riciclare, ridurre, riconvertire. E' salto di specie la raccolta differenziata e la riduzione dei rifiuti fino a rifiuti zero. E' salto di specie l'economia circolare. E' salto di specie la riduzione degli sprechi alimentari. E' salto di specie piantare alberi e rendere le citta` piu` resilienti. E' salto di specie consumare meno e meglio, e` salto di specie investire eticamente. E' salto di specie ridurre il consumo di suolo e tutelare il paesaggio.

La storia di M’illumino di Meno

M’illumino di Meno e` la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, lanciata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio2, per chiedere alle persone di spegnere le luci non indispensabili e ripensare i consumi.

Dall'inizio di M'illumino di Meno il mondo e` cambiato.

L'efficienza energetica e` diventata un tema economico rilevante e le lampadine a incandescenza che Caterpillar invitava a cambiare con quelle a risparmio energetico, adesso, semplicemente, non esistono piu`. Ma spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell'umanita` resta un'iniziativa concreta, non solo simbolica, e molto partecipata.

Si spengono sempre le piazze italiane, i monumenti - la Torre di Pisa, il Colosseo, l'Arena di Verona -, i palazzi simbolo d'Italia - Quirinale, Senato e Camera - e tante case dei cittadini. Si sono spenti per M'illumino di Meno la Torre Eiffel, il Foreign Office e la Ruota del Prater di Vienna. In decine di Musei si organizzano visite guidate a bassa luminosita`, nelle scuole si discute di efficienza energetica, in tanti ristoranti si cena a lume di candela, in piazza si fa osservazione astronomica approfittando della riduzione dell'inquinamento luminoso.

M'illumino di Meno 2020

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Lo Staff di QuanteNeSai.it aderisce alla sedicesima edizione di M'illumino di meno dell'8 Marzo 2020, la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili lanciata da Caterpillar e Radio2 nel 2005: l'edizione 2020 e` dedicata ad aumentare gli alberi, le piante, il verde intorno a noi.

Locandina-2020-millumino-di-meno

L'invito di Caterpillar e` piantare un albero, perche` gli alberi si nutrono di anidride carbonica. Gli alberi sono lo strumento naturale per ridurre la principale causa dell'aumento dei gas serra nell'atmosfera terrestre e quindi dell'innalzamento delle temperature. 

Gli alberi e le piante emettono ossigeno, filtrano le sostanze inquinanti, prevengono l'erosione del suolo, regolano le temperature.

Gli alberi sono macchine meravigliose per invertire il cambiamento climatico. Per frenare il riscaldamento globale bisogna cambiare i consumi, usare energie rinnovabili, mangiare meno carne, razionalizzare i trasporti. Tutti rimedi efficaci nel lungo periodo. Ma abbiamo poco tempo e il termometro globale continua a salire.

Gli scienziati di tutto il mondo concordano: riforestazione. 

Caterpillar invita Comuni, scuole, aziende, associazioni e privati a piantare un tiglio, un platano, una quercia, un ontano o un faggio.

Ma anche un rosmarino, un ginepro nano, una salvia, un'erica o una pervinca major: tutto quello che si puo` piantare su un balcone.

Sul davanzale un geranio. E maggiorana, basilico, timo e prezzemolo: piantare un giardino sulla finestra.

Piantare viole del pensiero, ortensie e petunie in un vaso appeso alla parete.

Piantare erba gatta.

CicloCinema

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Abbiamo scoperto recentemente un interessante progetto giunto alla seconda edizione: il CicloCinema!
Un nuovo modo per promuovere sostenibilita` e cultura cinematografica usando dieci biciclette per alimentare un cinema a pedali. Un gruppo di cicloviaggiatori si spostano ogni giorno in una diversa localita` del SudTirol e preparano tutto il necessario per la proiezione serale.

 ciclocinema

Le serate sono gratuite ed aperte a tutti.
Le biciclette utilizzate durante il giorno, vengono connesse ad un sistema di generazione di energia elettrica, che alimenta tutti le apparecchiature necessarie per la serata.
Il pubblico dovra` pedalare per far si' che la proiezione possa continuare, rendendo cosi` la serata auto-sufficiente dal punto di vista energetico. Il "dover pedalare" durante la serata va al di la` del consumo di energia. Rappresenta il contributo di ognuno di noi ad un'impresa piu` grande, una sfida di tutta la comunita`.

Ciclovia VEnTO

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

VEnTO e` un progetto, ideato dal Politecnico di Milano nel 2010, di una dorsale cicloturistica lunga circa 700 km che unisce due grandi citta` VEnezia e TOrino, da cui il nome, lungo gli argini del fiume Po.

VEnTO e` un progetto che coinvolge la bellezza dei territori rianimandoli e consentendo alla loro riscoperta, i turisti potranno visitare i monumenti, i beni culturali, le citta` ed assaporare le specialita culinarie

Questa nuova "superstrada" a due ruote passera` anche da Milano, per otto chilometri dalla Darsena passando per l'Alzaia Naviglio Pavese fino al confine con Assago cambiando cosi' il volto anche dell'Alzaia.

VEnTO esiste solo in parte, sara` una ciclopedonale e non un itinerario in promiscuo con le auto, tutti potranno pedalare in sicurezza.

In questi anni sono state organizzate ben 7 edizioni della VEnTO Bici Tour, le immagini le trovi qui': www.ventobicitour.it

Il primo dei tour in bicicletta lungo VENTO si e` svolto nel 2013, dal 25 maggio al 2 giugno, ed e` stato l'inizio dell'avventura del progetto di dorsale cicloturistica in bicicletta: 15 tappe e una settimana di eventi. E' stato promosso dal gruppo di ricerca del Politecnico di Milano e dal 2017 e` aperto a tutti.

Il 27 luglio 2016 e` stato firmato a Roma un Protocollo d'Intesa, che ha contestualmente segnato anche la nascita del Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche (SNCT), tra le quattro regioni del Po (Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto), il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) che ha dato avvio alla progettazione e realizzazione della Ciclovia VENTO che fa parte delle 10 piste ciclabili di lunga distanza di importanza prioritaria tra cui anche la Verona-Firenze (Ciclovia del Sole), la Venezia-Torino (Ciclovia VENTO), da Caposele (AV) a Santa Maria di Leuca (LE) attraverso la Campania, la Basilicata e la Puglia (Ciclovia dell'acquedotto pugliese) ed il Grande raccordo anulare delle biciclette (GRAB di Roma).

Qui' trovate gli step cronologici dell'iter del progetto: progetto.vento.polimi.it/progetto.html.

Tratti già pedalabili in sicurezza

trattiesistenti

Comprende i tratti di pista ciclabile già esistenti (seppur discontinui), 102 km pari al 15% del tracciato in progetto.

Giornate FAI di Primavera 2019

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Torna il weekend dedicato al patrimonio culturale italiano, da scoprire e proteggere insieme al FAI

2019-03-18-giornate-fai

Ogni anno, dal 1993, il primo weekend di Primavera i volontari del FAI organizzano una manifestazione nazionale dedicata alla riscoperta del patrimonio storico, artistico e culturale del nostro Paese.

Una grande festa dei Beni Culturali aperta a tutti e alla quale in 26 anni di storia hanno partecipato piu` di 10 milioni di Italiani che hanno avuto l'opportunita` di visitare oltre 12.000 luoghi solitamente chiusi al pubblico in piu` di 5.000 citta` di tutta Italia.

Sottocategorie